Hosting gratuito e dominio gratis offerti da HostingGratis.it

Mauro Tomasi alla 21^Maratona di Roma 22/03/2015 - Mauro Tomasi

www.maurotomasi.it
www.maurotomasi.it
Vai ai contenuti

Menu principale:

Mauro Tomasi alla 21^Maratona di Roma 22/03/2015

Le Mie Imprese
"LA TREDICESIMA FATICA DI ERCOLE"

Ho dato questo titolo perchè in questa Maratona ho dovuto "combattere" con tutto....QUI IL VIDEO...ho forato 2 volte....ho preso acqua per più di 5 ore, e per finire ho terminato qli ultimi 3 km della Maratona con la ruota di sinistra a terra.
Ora vi spiegherò dettagliatamente questa SUPER "IMPRESA", dunque sono partito sabato 21 con il treno delle 14 da Rovereto (TN) assieme a Danny Dusatti, il quale mi aveva già accompagnato e seguito nella Maratona di New York, in quella occassione aveva corso a piedi, a Roma oltre ad assistermi in hotel mi ha anche seguito nella Maratona con la bici.
Sabato siamo arrivati a Roma verso le 18...fin li niente di strano il viaggio è andato tutto bene, e tengo proprio a precisare che le Ferrovie dello Stato gesticono bene il servizio per Disabili....ti aspettano in stazione, poi ti caricano su un carrello e ti posizionano sul treno senza fare trasferimenti "strani" o cambio carrozzina, e si viaggia in prima classe, all'arrivo stessa cosa ti scaricano e ti portano direttamente all'uscita....quindi per me è un otiimo servizio e ne usufruirò ancora.

          


A Roma pensando di velocizzare il nostro trasferimento all'hotel avevo prenotato un taxi con pedana....e gia li non ci siamo...noi aspettavamo il taxi all'uscita dove mi avevano detto loro "uscita Giulitti rampa carrozzine" il tipo ci aspettava dall'altra parte della strada...qundi dopo 2/3 telefonate sono riuscito a "far capire" dove ero....e già li abbiamo perso più di un'ora...e  naturalmente il tassametro era partito già prima...quindi ho pagato il doppio di una corsa normale, anche se mi avevano detto che le spese erano uguali.

     


Risolto questo siamo arrivati all'hotel e li altra bella sorpresa!!!???? una camera che secondo loro era adirittura tripla solo perchè aveva 2 letti e un divano...che se non spostavamo il letto contro il muro non riuscivo neanche ad entrare....e il massimo è che nel bagno non potevo entrare non passavo con la carrozzina dalla porta!!!....anche li altre polemiche ormai le "classiche" del tipo è colpa dell'agenzia non ci hanno detto che lei è in carrozzina..... e solite scuse varie... io è stata la prima cosa che ho detto quando ho prenotato!!....ormai erano le 20....quindi ho dovuto per forza restare li...senza nemmeno poter lavarmi il viso il mattino seguente...anche perchè io il giorno dopo dovevo segliarmi alle 5 per essere pronto per partire alle 6:30....la sera dopo mi hanno dato un'altra camera....in quella almeno potevo entrare in bagno, in questo hotel ho avevo prenotato per due notti.
Dunque dopo avere risolto almeno in parte il problema siamo usciti a cena e verso le 24 siamo ritornati all'hotel...ormai fiduciosi che i metereologici si sbagliassero...tantissime volte sbagliano!! il tempo a quell'ora sembrava buono.
Al mattino sveglia alle 5 per prepararci, anche perchè dovevamo ritirare il pettorale e pacco gara al mattino prima della gara, non avendolo ritirato il sabato....alle 6:30 eravamo pronti...e li subito una BELLA SORPRESA....diliviava!!! quindi abbiamo perso altri 10 minuti per mettere il mio poncio e tutte le mie "atrezzature" acqua...e ancora un'altra bellissima notizia all'hotel...la colazone è dopo le ore 6:45....morale della favola.....siamo partiti senza mangiare e bere nulla!!!
Ci siamo avviati verso la partenza che distava dall'hotel circa 3 km sotto un diluvio!!...sembrava che non avesse mai piovuto....arrivati nei pressi del colosseo, e non riuscendo a capire dove fosse lo stand della sezione disabili dove poter ritirare il mio pettorale, Danny e dico fortunatamente è andato da solo in bici a cercarlo....dopo circa 1 ora è riuscito a capire dove erano....e verso le 8:30 è ritornato da me che lo aspettavo davanti all'arco del trionfo....in quelle 2 ore non ha mai smesso di piovere e continuavo a muovermi per non congelarmi....

      


Messo il pettorale ci siamo avviati verso la partenza degli Handbike e Carrozzine Olimpiche, delle quali l'unico rappresentante ero io, da quest'anno sono tesserato con la FISPES e se anche "gareggio" con una carrozzina normale per loro io sono in regola, il regolamento prevede che una carrozzina Olimpica possa avere anche le 4 ruote.....in pratica si sa benissimo che una carrozzina Olimpica è molto più performante e leggera della mia....anche io sto progettando di costruirmi una Olimpica monoguida...magari ci riesco anche...e vado alle olimpiadi nella mia categoria TRIPLEGICO....cmq con la FISPES almeno sono in regola....io a Roma ero l'unico iscritto con il pettorale W gli altri erano tutti H cioè Handbike....
Ritornando alla gara purtroppo non sono riuscito ad arrivare alla partenza "Disabili" ormai era troppo tardi...quindi sono partito nel mezzo della mischia dei podisti....

       

...sono arrivato alla partenza circa 8 minuti dopo, infatti il mio tempo finale è stato di 7:03:29 e il mio tempo Reale del passaggio sotto l'arco di partenza è stato di 6:55:49..poi capirete anche perchè ho impiegato quasi più di un'ora in più delle mie "normali" performance.
Quindi sono partito alle 8:45 a quell'ora pioveva, a dire il vero erano già più di 2 ore che ero sotto l'acqua....il percorso è stato subito molto impegnativo, non solo perchè pioveva, ricordo che con la pioggia mi bagna il guanto e faccio fatica ad aderire, manovrare, sterzare, spingere, e frenare la carrozzina....anzi il problema maggiore che ho quando piove sono propio le discese....i 2 volani spingi ruota mi scivolano nel guanto....io non ho freni sulla carrozzina....qui spiego cosa è una CARROZZINA MONOGUIDA... i primi 3km sono su san pietrini, abbastanza sconnessi e quasi tutti in salita....

     

poi il percorso va fuori dal centro e li è più veloce essendo su asfalto (se non avesse piovuto).
....si ritorna sui san pietrini verso il 16 km, quando si prende la via verso San Pietro fino al km 19

        

....poi ritorna asfalto e fin li bene!! almeno pensavo!!!!! anche la pioggia ormai stava calando sembrava anzi che la giornata prendesse la "giusta piega"....cominciavo a recuperare "il tempo perso" causa pioggia e i continui saliscendi dei primi 5 km.....al passaggio della mezza andavo molto bene....da li in poi non è più piovuto....li sono passato al Real Time in 3:16:23....
  

ormai ero fiducioso di recuperare quei 16 minuti....ponendomi l'obiettivo di arrivare sotto le 6 ore....Ma al 28 km nei pressi di Acqua Acetosa ho forato la ruota di sinistra....Danny con se aveva una bomboletta con dentro un liquido riparante....abbiamo provato ad inserilo e rigonfiare la gomma....sembrava che funzionasse...ma dopo un km uguale la gomma era ancora a terra....quindi ci siamo fermati ancora, e a quel punto aiutato da persone della sicurezza Maratona, i quali mi tenevano la carrozzina in costa rianzata da terra dandogli a Danny la possibilità di cambiarmi la camera d'aria, con me avevo delle "bombolette" di azoto liquido le quali una volta montata la camera d'aria si attaccano alla valvola, e gonfiano a 7 bar la ruota....sembrava che avessimo risolto anche questo problema....ma!!?? nella fretta il copertone al momento del "gonfiaggio" con l'azoto non era posizionato correttamente e mi usciva per più di 5 cm dalla sede del cerchio....ormai era tardi non potevamo rifare ancora tutto!!, ero l'ultimo concorrente in gara!! le auto del fine gara aspettavano solo me...e continuavano a chiederci cosa volevamo fare!!!! ormai avevo perso più di 45 minuti....a quel punto ho scelto di continuare con il copertone in parte fuori sede che "saltava" e sperando che avesse tenuto per altri 13 km!!!...ma al km 39 è esploso!!!....ormai mi mancavano 3 km non potevo rinunciare!!!....ero riuscito anche a recuperare!!!...non ero più nemmeno l'ultimo!!!!....e allora ho continuato con "LA TREDICESIMA FATICA DI ERCOLE".....perdendo ancora minuti...arrivando comunque fino alla FINE!!!! stando anche SOTTO IL TEMPO MASSIMO delle 7 ore.....FINISH Real Time in 6:55:49 ore.

     

Se pensate che questa sia la FINE SBAGLIATE!!!! finita la Maratona ho dovuto ritornare all'hotel altri 3 km figuriamoci se per tre km avrei preso un taxi.... non esiste proprio!!!....poi alla sera siamo usciti a cena con ruota bucata....l'hotel non aveva "l'opzione" cena...al giorno dopo abbiamo chamato un taxi per portarci in stazione....e li sempre con ruota bucata e copertone rotto girato in stazione di Roma Termini, andando alla partenza del treno per Rovereto delle ore 10:15....a Rovereto verso le 15 mi hanno caricato e portato in auto a Riva del Garda...pensavo a Riva di aver risolto il "guasto" copertone....da me nella struttura dove vivo c'è un manutentore "tutto fare" il quale mi aiuta, e mi cambia anche le gomme....ma quel giorno e il giorno successivo era in ferie!!!!....morale della favola ho dovuto il martedi fare altri 2 km con ruota bucata andando in un negozio di bici... e li mi hanno cambiato il coperto e la camera d'aria....E LI SI PUO' DIRE CHE SIA FINITA LA "TREDICESIMA FATICA DI ERCOLE!"!!!
E' stata Dura per tantissime cose: acqua, inconvenieti vari, forature, e percorso non proprio dei più facili, almeno per me!! ricordo che nel 2013 io avevo già fatto la Maratona di Roma...ma secondo me il percorso è più difficile del 2013...specialmente i primi 5 km iniziali.
Ringrazio moltissimo Danny Dusatti....che mi ha accompagnato, assistito, e seguito nella Maratona, senza di lui non sarei mai riuscito a finirla questa volta....mi sarei sicuramente ritirato....GRAZIE DANNY!!!

         

Grazie anche a tutti gli organizzatori, ai Romani e alla stessa ROMA!!! città stupenda!!!! secondo me la più bella città del mondo!!!.

         


    

                                                                                        Ciao Mauro.

 


Torna ai contenuti | Torna al menu